Gesti pericolosi 0

Di Luca Vullo

Immaginate di trovarvi in California, all’interno di uno dei College più importanti degli Stati Uniti e di assistere a un workshop interattivo sulla gestualità italiana curato da un giovanotto di Caltanissetta e rivolto a un pubblico di studenti in estasi.
A un certo punto uno studente americano chiede se è possibile ordinare un cornetto in un bar di Palermo soltanto con un gesto. Il ragazzo tiene alzati indice e mignolo con le altre dita chiuse a pugno, rivolgendo il palmo verso l’esterno all’ipotetico barista.
Ora provate a immaginare l’espressione del viso del barista palermitano che, sveglio dalle prime ore del mattino, riceve come primo segno dal mondo esterno questo gesto: “Curnutu!”, che in Sicilia assume un tono di pesante insulto. Letteralmente significa “Cornuto” e quindi un modo poco elegante per informarti che siamo a conoscenza delle vergogne di famiglia legate al tradimento di tua moglie con altro uomo.
Ecco perché diventa necessario suggerire allo studente di non usare con ingenuità e imprudenza quel gesto. E informarlo che in Sicilia lo stesso gesto può essere utilizzato anche per dire cose diverse a seconda dei contesti e delle espressioni del viso a esso correlate. In alcuni casi potrebbe trasformarsi addirittura in un complimento se aggiungessimo un piccolo movimento delle due dita avanti e indietro e collegassimo l’inarcamento di un sopracciglio con lo sguardo rivolto verso il soggetto. In questo caso il significato sarebbe “Curnutazzu” e quindi astuto-furbo.
In realtà, con le corna si possono dire anche altre due cose molto interessanti ma per scoprirle dovrete continuare a seguirci qui.

P.S. Quel ragazzo di provincia che tempo fa realizzò il documentario LA VOCE DEL CORPO proprio sulla gestualità dei siciliani e iniziò a condurre workshop universitari in diverse parti del mondo fino a farlo diventare uno spettacolo teatrale, sono io.

Dangerous gestures

By Luca Vullo

Imagine you are in California, in one of the USA’s leading colleges, to attend a workshop on Italian gestures run by a youngster from Caltanissetta. A student asks whether it is possible to order a croissant in Palermo with nothing but a gesture. The youngster points his index finger and pinkie, with his other fingers closed in a fist. As any good Sicilian will know, the gesture is a way of informing somebody that their partner has been unfaithful. It would be wise to discourage the student from using it. Yet even in Sicily, it can have different meanings. For example, if we move the fingers back and forth while arching an eyebrow, it becomes a compliment denoting cunning. There are another two meanings related to the gesture, but to find out what they are you’ll need to keep reading!

Condividi Adesso
Articolo PrecedenteProssimo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gattopardo